In evidenza

Fatevi sentire

Studio ARCHIMEDE con oltre vent’anni di esperienza in questo settore da sempre è aperto a discussioni ad ogni livello, finalizzate se possibile al continuo miglioramento dell’efficienza di questi processi.
I contributi continui di tutta la nostra rete di contatti, utenti o meno del nostro programma MACHINA, ci hanno permesso di risolvere mille problematiche e di offrire sempre una risposta alle esigenze di tutti.

Il miglioramento è continuo e i frutti ci sono.

Con il progetto MACHINA WEB estenderemo ulteriormente le funzionalità già sviluppate.

Un tema importante sarà la connessione con altri sistemi informativi.

Vogliamo parlare di collaborazioni? Perchè no?

Fatevi sentire. Sarà un piacere incontrarci.

I dubbi sulla raccolta dati iniziale

Molti sono preoccupati dei dati da raccogliere in azienda per l’avvio di un sistema informativo di manutenzione.

E’ indubbio che la fase di avvio di un sistema sia importante e critica.

Per questa ragione un buon sistema informativo deve comprendere delle semplici procedure per la raccolta iniziale dei dati e la loro importazione nel database.

Le situazioni sono due e ben distinte.

1. La raccolta delle informazioni disponibili

Nella fase preliminare il sistema deve offrire ai tecnici dei semplici file excel con l’elenco dei dati utili da raccogliere per poi iniziare a lavorare con il software scelto.

Si tratta principalmente di informazioni relative alla struttura dei reparti/linee/beni dell’azienda.

Possono essere raccolte anche informazioni sugli articoli/ricambi codificati ed usati nella manutenzione degli impianti.

Possono essere raccolti dati degli interventi effettuati sui beni, macchine, impianti di cui si voglia tenere traccia del passato, anche se le informazioni raccolte sono semplici e parziali.

Questi file excel devono essere sono semplici e possono essere compresi da chiunque si occupi della manutenzione.

Ogni tecnico potrà facilmente con excel trasportare i suoi dati nei file excel che serviranno al software per partire.

Se queste procedure sono comprensibili, perchè preoccuparsi di reperire i dati? O ci sono altre ragioni? Forse il timore di non avere queste informazioni iniziali? Beh, se mancano sarà il momento di crearle, se si vorrà utilizzare un sistema informativo per la manutenzione.

Una nota per quanto riguarda i ricambi.

Crediamo che i vostri fornitori siano disponibili a fornirvi un file excel con gli articoli che vi hanno venduto negli ultimi tre anni. Bene, questa situazione vi permetterà di creare l’anagrafe articoli / ricambi in modo rapido ed esatto. Dipende solo da voi. Commenti?

2. L’importazione delle informazioni raccolte

Un buon sistema informativo deve comprendere le procedure importare le informazioni raccolte nel database. Questo non deve essere sentito come un problema, ma come una situazione ovvia. Deve essere fatto un test di importazione dei dati raccolti e, se sarà positivo, in seguito quelle procedure potranno essere usate sempre con garanzia di successo.

Commenti?

 

 

Finanziamenti

Forse non tutti sanno che l’implementazione di un Sistema Informativo per la Manutenzione può fruire di agevolazioni finanziarie da vari Enti.

Nell’ambito Europeo, nazionale e regionale vigono ormai da tempo delle regole fondamentali per poter accedere a contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati.

Il sistema prevede che l’opportunità sia accertata sulla base dei progetti che l’azienda intende attivare.

Nella maggior parte dei casi vengono agevolati:

  • Ricerca e sviluppo
  • Organizzazione aziendale
  • Sistemi di gestione software

Pertanto la scrivente è in grado, rientrando il proprio prodotto nelle suddette categorie, di effettuare:

  • Analisi di progetto
  • Verifica di opportunità di accedere a contributi/finanziamenti in corso
  • Audit di riscontro
    L’argomento vi interessa?Ritenete che tali agevolazioni siano determinanti per scegliere di fare un passo avanti e informatizzare la gestione della manutenzione?

Chiediamo un vostro parere su una funzione di INTERVENTI in MACHINA WEB

Stiamo lavorando al progetto MACHINA WEB, il nuovo sistema completamente web che sostituirà il programma MACHINA.

Vi chiediamo un parere su una nuova funzionalità che il nuovo progetto introduce e sulla modalità di presentarla agli utenti.

Si tratta dell’opzione che permette di calcolare il totale di costi di ricambi (e di scaricarli dal magazzino) e di tecnici nelle rispettive sezioni della scheda INTERVENTI.
Nelle due  aree evidenziate dal segno rosso la colonna denominata AC consente di inserire o meno la spunta nella casella sottostante.
La domanda è:  in condizioni normali, quindi con calcolo del totale e scarico dal magazzino, nel caso di ricambi,

  1. preferite vedere la spunta nella casella AC (la spunta equivale alla conferma che il calcolo deve essere fatto, e se l’utente decide che il totale non debba essere calcolato e quindi addebitato va a togliere la spunta)
  2. non volete vedere la spunta nella casella AC (se l’utente decide che il totale non debba essere calcolato e quindi addebitato va a mettere la spunta)

Diteci se preferite il caso 1 o 2. Appena possibile. Grazie.
Ci sarete di aiuto per valutare come presentare l’opzione agli utenti.Interventi_Ric_Evid

Interventi_Tec_Evid

 

Blog 2.0 SISTEMA MACHINA

Benvenuti nel blog del SISTEMA MACHINA, dove verranno pubblicate tutte le news riguardanti il nuovo applicativo di Studio ARCHIMEDE, MACHINA WEB.

Visitate il nostro blog per maggiori informazioni o il nostro sito  per contattarci e scaricare la demo operativa!

mweb